In generale, una lettura elevata è considerata positiva (o rialzista) per il CNY, mentre una lettura bassa è considerata negativa (o ribassista). In generale, è visto come positivo (o rialzista) CNY, mentre una lettura bassa è vista come negativa (o ribassista) per il CNY. Abbiamo davvero bisogno di tenere d’occhio la Siria. I nostri principali obiettivi oggi sono il salvataggio in Spagna e le tendenze di rischio in generale. Quindi, la tendenza al ribasso da aprile rimane.

Il settore non manifatturiero in particolare sta mostrando segni di ripresa. Poiché l’economia cinese ha influenza sull’economia globale, questo evento economico avrebbe un impatto sul mercato Forex. In generale, se emerge un’elevata crescita della produzione industriale, ciò potrebbe generare un sentimento positivo (o rialzista) per il CNY (e AUD), mentre una lettura bassa è considerata negativa (o ribassista) per il CNY (e AUD). La domanda di capitali a livello mondiale è in aumento a causa della forte domanda di investimenti in conto capitale, la politica fiscale sta diventando più espansiva e la domanda privata rimane forte. Di conseguenza, questa robusta domanda di capitale dovrebbe continuare, se non rafforzare, portando a un’ulteriore debolezza del dollaro che ha scritto. Riflette i beni di consumo totali che le varie industrie forniscono alle famiglie e ai gruppi sociali attraverso vari canali.

Sui mercati forex è stato abbastanza tranquillo con gamme relativamente ristrette, anche se il dollaro USA era di nuovo sotto una leggera pressione ieri prima che i venditori rientrassero nel mercato. Mostra il volume di produzione delle industrie cinesi come fabbriche e impianti di produzione. Informazioni sui dati di produzione industriale della Cina La produzione industriale è rilasciata dall’Ufficio Nazionale di Statistica della Cina. L’indicatore presenta il ritmo con cui l’economia cinese sta crescendo o diminuendo. È un indicatore importante per studiare i cambiamenti nel mercato al dettaglio cinese e riflettere il grado di prosperità economica. Ha aggiunto che non stiamo assistendo a un peggioramento delle prospettive in Europa, ha affermato la Moore.